Sigaretta elettronica: una guida a tutti i vantaggi

Sigaretta elettronica

La sigaretta elettronica – diventata sempre più famosa negli ultimi anni – è protagonista di controversie e articoli, di approfondimenti e studi: c’è chi la approva e la sostiene in modo appassionato e c’è chi preferisce un atteggiamento più scettico e distaccato, senza arrivare a un’opinione definitiva.

Eppure, è innegabile che questo “accessorio” dalla forte componente tecnologica sia entrato nella nostra quotidianità: vediamo e-cig un po’ ovunque, fra giovani e meno giovani, fra fumatori incalliti e fra semplici curiosi… il suo fascino attira chi segue le mode, chi non può fare a meno dell’ultima tendenza, ma anche chi ha realmente bisogno di un supporto comodo, utile e facile da usare.

La nostra guida si rivolge, allora, a tutti coloro che desiderano saperne di più, mettendo in luce i vantaggi e i punti di forza del vaping!

Praticità, spese e salute

Fra i vantaggi legati all’uso di una sigaretta elettronica, possiamo citarne almeno tre davvero fondamentali: elementi positivi che possono convincere anche i fumatori più convinti a fare un tentativo con il mondo dello svapo.

  1. Praticità: grazie alla presenza sul mercato di kit, set completi già pronti, accessori sostituibili e pezzi di ricambio per semplici riparazioni, il mondo delle e-cig consente un approccio immediato e semplice. Trovare un dispositivo adatto alle proprie esigenze è piuttosto facile ed esistono sigarette alla portata proprio di tutti.
    D’altra parte, anche i vapers più appassionati e informati possono godere dei vantaggi legati alla praticità, cambiando componenti e curando la manutenzione anche “on the go”, senza bisogno di postazioni complesse e di strumenti particolari;
  2. Costi: la sigaretta elettronica richiede sicuramente un investimento iniziale più consistente del fumo tradizionale, ma questo accessorio è caratterizzato da spese progressivamente più basse, con un abbattimento piuttosto evidente dei costi complessivi su medio/lungo termine.
    Passare a un e-cig significa spendere man mano sempre meno, gestendo in modo più semplice le uscite e pianificando al meglio il consumo di liquidi e componenti;
  3. Salute: l’e-cig permette di abbandonare le classiche bionde, riducendo gradualmente la percentuale di nicotina. Smettere di fumare diventa così più semplice, a favore di un miglioramento della salute subito evidente.
    Non solo: una sigaretta elettronica risolve il problema del fumo passivo e…del cattivo odore.
    Come? Grazie agli e-liquid!

I liquidi per la sigaretta elettronica

I liquidi per la sigaretta elettronica sono sostanze aromatizzate che, scaldate ad alte temperature, producono il vapore che rende le e-cig così riconoscibili ed iconiche.

Rappresentano, se vogliamo, uno degli elementi attrattivi più forti in assoluto: merito di cataloghi enormi, di possibilità infinite, di mix facili da realizzare e di gusti adatti proprio a tutti i vapers.

Le principali categorie di liquidi sono, infatti: tabaccosi, fruttati, freschi e cremosi.

A questa suddivisione appartengono varianti dolci e perfette per l’estate, ispirate a bevande, ad alimenti o ricette famose, uguali in tutto e per tutto alla frutta fresca, oppure ancora ispirate chiaramente a varietà di tabacco apprezzate fra gli appassionati del fumo più tradizionale.

Ci sono e-liquid gustosissimi e frizzanti, stuzzicanti e originali, ghiacciati e travolgenti, così rotondi e delicati da favorire un relax profondissimo: avvicinandosi a questo mondo è praticamente impossibile non essere incuriositi da almeno uno di questi prodotti così divertenti!

Ma come si sceglie la sigaretta elettronica giusta?

Prima sigaretta elettronica? Ecco a cosa fare attenzione

Come primo dettaglio, al momento dell’acquisto, è importante capire che tipo di “tiro” faccia al caso nostro: come inaliamo il vapore?

Esistono – infatti – due modalità, di guancia e di polmone, per le quali sono indicati dispositivi differenti. Il primo è molto simile a quello utilizzato per le bionde tradizionali e prevede di tenere il vapore in bocca per qualche secondo prima di inalarlo verso i polmoni: è il tiro di chi è alle prime armi, di chi si sta abituando a questo nuovo mondo e di chi non ama produrre troppo vapore e preferisce un’esperienza misurata e pratica, in cui la resa aromatica è al primo posto.

Il secondo è più travolgente, perché prevede un passaggio diretto alle vie respiratorie e una produzione di nuvole decisamente più grandi: per questa tecnica sono necessarie e-cig più potenti.

Il secondo punto da considerare è la nostra esperienza nel campo del vaping: se siamo assolutamente digiuni dell’argomento potrebbe essere utile partire dal tiro di guancia, con starter kit completi facilissimi da usare, con batterie non troppo potenti e un numero limitato di componenti.

Infine, il livello di nicotina.

Sei un fumatore e stai cercando di smettere? La soluzione ideale prevede di partire da una concentrazione di nicotina maggiore (e magari da liquidi tabaccosi più simili ai gusti già noti e apprezzati), per poi abbassarla man mano fino alla totale eliminazione.

Non hai bisogno di nicotina?

Parti subito da liquidi che ne sono privi, selezionando alternative non troppo “pazze” o intense, almeno per le prime esperienze.

Ci sarà tempo per sperimentare con e-liquid folli!

Ma dove acquistare i prodotti migliori e la sigaretta elettronica adatta a noi?

Esistono ormai moltissimi shop fisici e online, caratterizzati da cataloghi ampi e prodotti di qualità: scegliete solo veri professionisti del settore, in grado di assistervi passo passo!