Come trovare la PEC degli avvocati?

PEC Avvocati Napoli

Ottenere la PEC di un avvocato è un’operazione molto semplice.

Tuttavia, prima di effettuare la ricerca è bene accertarsi che l’avvocato o gli avvocati in questione siano iscritti all’albo.

Infatti, un avvocato non iscritto all’ordine commette esercizio abusivo della professione.

Difatti, molto spesso le persone sono reticenti a cercare avvocati online, soprattutto perché temono che dietro ad uno schermo si possano nascondere falsi professionisti non abilitati a fornire consulenza legale.

Inoltre, il fatto che inizialmente almeno la conversazione sia rivolta ad una persona virtuale potrebbe già di per sè creare sfiducia.

Fatta questa premessa, è bene ricordarsi che il rischio è limitato o comunque non più frequente in rete di quanto non lo sia nella vita reale.

Esiste per l’appunto uno strumento veloce e gratuito per poter verificare che l’avvocato contattato sia effettivamente iscritto all’albo. 

Come ricercare un avvocato iscritto all’albo

Il modo più semplice per controllare che l’avvocato sia iscritto all’ordine, è collegarsi online all’albo unico del Consiglio Nazione Forense e inserire il cognome del professionista da controllare e, nella voce “Ordine”, la città di riferimento.

Tuttavia, se non si ha a disposizione quest’ultimo dato o non si è certi dello stesso, è altresì possibile lasciare in bianco questo campo (ma la selezione dei risultati di ricerca sarà più ampia quindi occorrerà impiegare qualche minuto a leggere i nominativi trovati).

Inoltre, se il nome del professionista non compare tra quelli della lista che viene visualizzata in risposta, allora l’avvocato verosimilmente non sarà iscritto all’albo (si consiglia comunque di effettuare un controllo parallelo per assicurarsi che non si tratti di un errore tecnico).

Qualora si sia certi di questa mancata corrispondenza, è importante sporgere denuncia.

Statisticamente, il rischio di incappare in una situazione del genere è comunque molto basso.

Ad ogni modo, l’esercizio abusivo della professione è un reato per il quale la legge prevede la reclusione fino a sei mesi e la multa da 103 euro a 516 euro (ex articolo 348 del Codice Penale).

PEC Avvocati Napoli

In rete, tra i termini più cercati, tra cui “pec avvocati“, “lextel pec napoli“, “pec avvocati nola“, “avvocati napoli pec” e “pecavvocatinapoli“, balza subito all’occhio questa corrispondenza, ossia: pec avvocati napoli.

Ebbene, per poter trovare la PEC degli avvocati di Napoli, così come la PEC degli avvocati di Nola o la PEC degli avvocati di Roma, basta semplicemente selezionare il campo “Ordine” del sito dell’Albo Telematico Nazionale del Consiglio Nazionale Forense.

La PEC ha valore legale?

La Posta Elettronica Certificata, conosciuta anche come PEC, è il sistema che consente di inviare e-mail con valore legale equiparato ad una raccomandata con ricevuta di ritorno.

Questo è stabilito dalla normativa (DPR 11 Febbraio 2005 n.68).

In parole povere, rispetto alla Posta Elettronica Ordinaria, la PEC garantisce alcune funzionalità avanzate le quale permettono agli utenti di avere l’assoluta certezza sia dell’invio che della consegna (o della mancata consegna) delle email al destinatario o ai destinatari.

Inoltre, è bene ricordare che la PEC ha lo stesso valore legale di una raccomandata con ricevuta di ritorno, con attestazione dell’esatto orario di spedizione.

Tutto questo è abbinato al fatto che, grazie ai protocolli di sicurezza adottati, la PEC è in grado di garantire la certezza del contenuto, rendendo praticamente impossibile alcun tipo di modifica, né al corpo del messaggio stesso e né agli eventuali allegati ivi presenti nella missiva.

La PEC garantisce anche, in caso di contenzioso, l’opponibilità a terzi del messaggio.

Questo è dovuto al fatto che la ricevuta rilasciata al mittente dopo l’invio del messaggio costituisce prova legale dell’avvenuta spedizione.

Viceversa, anche il gestore della casella PEC del destinatario invia al mittente la ricevuta di avvenuta consegna.

Tutto ciò, rende possibile la comunicazione in maniera molto più agevole rispetto al recarsi dal vivo presso la sede cui vogliamo recapitare la missiva oppure senza effettuare lunghe code agli sportelli delle poste.

Il contrario potrebbe configurare, oggigiorno e soprattutto per i più giovani, una situazione fantascientifica.

Infatti la società moderna è interconnessa, non solo lato dal lato tecnologico ma anche a livello di trasporti e mobilità.

Ebbene, siccome l’articolo verte – in uno specifico paragrafo – sulla PEC degli Avvocati di Napoli, possiamo azzardare un paragone tra il trasporto offerto dall’Azienda Napoletana Mobilità nel 1875 ed oggi, con il servizio web Infoclick ANM.